Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

sabato 6 agosto 2011

Recensione critica dell'opera di Emanuele Marcuccio "Per una strada", SBC Edizioni, 2009 a cura di Alessandro D'Angelo - PROGETTO VOCE poesiaevita.com di promozione agli autori



Recensione critica dell'opera di Emanuele Marcuccio "Per una strada", SBC Edizioni (collana "Il verso giusto"), 2009, a cura del vicepresidente onorario del sito www.poesiaevita.com Alessandro D'Angelo. (PROGETTO DEDICATO AGLI AUTORI A CURA DEL SITO www.poesiaevita.com)

a cura di Alessandro D'Angelo

La vera Poesia nasce da un'alchimia interiore, da trasmutazioni che, se estrinsecate in maniera veramente sentita, "... divengono sublimi creazioni o invenzioni nell'Essere della Creazione", come scriveva il filosofo Immanuel Kant, uno fra i più importanti esponenti dell'illuminismo tedesco, e anticipatore degli elementi fondanti della filosofia idealistica.Kant scriveva: «Il poeta osa rendere sensibili idee razionali di esseri invisibili, il regno dei beati, il regno infernale, l'eternità, la creazione, e simili; o anche trasporta ciò di cui trova i modelli nell'esperienza, come per esempio la morte, l'invidia e tutti i vizi, l'amore, la gloria, al di là dei limiti dell'esperienza, con un'immaginazione che gareggia con la ragione nel conseguimento di un massimo, rappresentando tutto ciò ai sensi con una perfezione di cui la natura non dà nessun esempio; ed è propriamente nella poesia che la facoltà delle idee estetiche può mostrarsi in tutto il suo potere.».Ho voluto riportare queste riflessioni kantiane poiché sin dai primi versi della poesia di Emanuele Marcuccio emerge, come un sole all'alba, la sua profondità di pensiero, nascosta dietro un brillante poetare. L'essenza del suo messaggio si nasconde fra i meandri delle veloci comparizioni di pensieri espressi e taciuti, ora rimasti nascosti, ora rivelati attraverso l'espressione di sentimenti esplosivi come la luce creata dalle stelle in una limpida notte d'estate.


Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com