Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

lunedì 15 agosto 2011

Vi presento un artista: Laura Arnaboldi - Recensione a cura di Cristina Pelucchi


Prima di parlare di Laura Arnaboldi come artista, dovremmo fare una premessa per descrivere cos'è l’arte. Secondo un qualsiasi dizionario, l’arte è l’attività umana volta a creare opere di valore estetico  e, in particolare opere di carattere figurativo.
A complemento di questo va aggiunto che l’arte è una forma di comunicazione, una comunicazione ad alto livello. Quale sia il soggetto della comunicazione è ininfluente, in quanto ciò che deve trasmettere per creare un impatto nell’osservatore è Emozione.

Un quadro è qualcosa di simile alla poesia, esso  trasmette i colori dell’anima al quale il pittore cerca di attribuire quelli che in quel momento rispecchiano di più le sue sensazioni.

Nei dipinti di Laura Arnaboldi appaiono subito evidenti i giochi di luci e forme, colori caldi, che invitano al risveglio come l’aroma del caffè al primo mattino, o colori tenui come l’azzurro che presagiscono il desiderio di libertà.

La sua arte è innata, fin da piccola  amava dipingere, e come una bimba gioca coi colori, spazia tra natura ed infinito, esprime il suo essere, la sua curiosità, la sua forza.
Un continuo ciclo di vita, dal risveglio, al passeggiare nella natura dove colorati pappagalli dalle forme sinuose esprimono la gioia del comunicare, del condividere, del sognare spazi aperti, nuovi orizzonti da conquistare.
Un invito ad entrare nel suo spazio, caldo ed accogliente come un ambiente familiare, che viene continuamente rinnovato come perfetta regina della casa rende ospitale lo spazio con varietà di fiori e profumi come il quadro che possiamo osservare oggi; simbolo ed al contempo incitamento a rinnovarsi dal grigio e dalla routine della vita quotidiana, un’ esortazione  costante a mettere vita in tutto ciò che amiamo.
La bellezza sta innanzitutto in noi stessi. Diffondiamola nel mondo irradiandola  dai nostri occhi.



NOTA SUL COPYRIGHT. L'elaborazione ipertestuale è protetta dal diritto d'autore. Sarà perseguita ogni riproduzione, utilizzo, manipolazione o quant'altro non autorizzata.
Legge 22 aprile 1941 n. 633
"Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio"
(G.U. n.166 del 16 luglio 1941)
Testo consolidato al 9 febbraio 2008
  

Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com