Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

venerdì 16 settembre 2011

I GRAZIE FABER nascono più di un lustro fa....PRESENTIAMOCI....


I GRAZIE FABER nascono più di un lustro fa (quando Pietro CESARE, fondatore e vocalist del gruppo ne gettò le basi, offrendo al pubblico, in stile one-man-band - una traversata completa del vasto canzoniere deandreiano). Il ringraziamento finale di ogni concerto, “GRAZIE, FABER”, a chi ha scritto i testi ma "non è più seduto e non si sbatte più come pochi" è diventato, con la naturalezza delle cose vere, il nome della band nata nel 2005, da una sorta di debito di riconoscenza e di emozioni, riscuotendo da subito grande consenso tra il pubblico ed evidenziando la bontà dell’idea di fondo che li anima: quella di restituire agli spettatori, là dove si può, almeno una parte delle emozioni che si potevano ascoltare assistendo dal vivo ai “suoi” concerti. Anche per questo la formazione è composta da polistrumentisti: per consentire la debita traversata nel suo “smisurato” canzoniere: dal periodo del “primo De André ” (quello dei 45 giri) fino all’ultimo concept-album, Anime Salve, passando per la “svolta etnica” di Creuza de mä. Un tributo al poeta e al musicista in cui tutte le sfumature sonore di quest’affresco sono affidate ad altrettanti musicisti di comprovata esperienza confluenti da vari mondi e culture musicali. La formazione attuale: Pietro CESARE (voce/ corde); Elisabetta MUSCO (violino); Pasquale CESARE (fiati); Valerio MOLA (basso); Domenico MONDA (percussioni, batteria); Silvano SANTACROCE (pianoforte, tastiere, fisarmonica), per sostenere al meglio l’architettura magnificamente sottesa dall’artista genovese in un connubio di passione e rigore filologico-musicale. Con la convinzione che la poesia sta tanto nella penna di chi scrive quanto nell’orecchio (e nell’animo) di chi ascolta, il fine di questo omaggio risiede nel piacere (e nella riflessione) che l'opera d'arte di De André procura a chi ne fruisce grazie ad un’interpretazione in cui, la “voce” dei versi ed i colori delle note dell’artista genovese si rinnovano: vengono salvaguardati e interiorizzati, accortamente custoditi e tramandati, restituendo vita sonora alla sua “smisurata” sensibilità verso il prossimo e all’universalità dei suoi messaggi. E parole di stima, profonda e sincera, e di incoraggiamento sono venute anche dall'house-music stessa di De André: ossia da Michele Ascolese e Pier Michelatti, chitarrista e bassista storici della sua formazione con i quali hanno avuto il piacere e l'onore di proporre il loro sempre più apprezzato concerto. 

Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com