Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

mercoledì 5 ottobre 2011

Vetrina delle Emozioni presenta "La danza del rondone” nuova Opera della Poetessa Marisa Lascialandà edita dalla Casa Editrice Sigraf

Comunicato stampa

Presentazione libro di MARISA LASCIALANDA'

La danza del rondone
(Sigraf  Editore)


Pescara Ottobre 2011

Con una presentazione del noto scrittore Licio Di Biase, è appena stato pubblicato il novo libro della poetessa abruzzese di origine molisana Marisa Lascialandà, dal titolo “La danza del rondone” edito dalla Casa Editrice Sigraf. Si tratta di una raccolta poetica con all'interno 12 foto realizzate e firmate dalla stessa autrice, appassionata di fotografia. È un libro davvero interessante per gli importanti temi trattati. Filo conduttore dell'opera è sostanzialmente un messaggio di speranza e al contempo una ferma condanna della società per la sua mancanza di valori, persi nel tempo, e sacrificati in nome del progresso. Ci si preoccupa più dell'apparire che dell'essere, più della forma che della sostanza. L'autrice a tutto questo non ci sta, e lo grida con forza nei suoi versi. Nelle sue poesie troviamo un'ode all'amore universale, alla speranza, il sempre tenero ricordo dell'amata madre perduta troppo presto, la ferma condanna della guerra, per la quale non esiste giustificazione, il rimpianto per il mondo gioioso e spensierato dell'infanzia. La sua è una continua ricerca di Dio e della pietà divina nei confronti dell'essere umano. E' la venerazione di quegli affetti e valori veri ed essenziali, senza i quali non avrebbe alcun senso vivere.

“La poesia di Lascialandà è ricca di una musicalità caratterizzata dall'uso appropriato di termini a volte dimenticati, così come i valori, ma che ridestano sapori e desideri di un mondo antico ricco di umanità”...”L'autrice ci spinge con la sua poesia ad una profonda meditazione sulla contemporaneità e sull'esigenza di uno sforzo per ritrovare la dimensione esistenziale ripartendo da Dio. Un libro da leggere e su cui meditare.” -  Licio Di Biase


FANTASMA IRREALE

Stupefatto uno sguardo s'insinua,
ma gli orizzonti miseri e ristretti
cerchiano il fumo incenerito d'ombra.

Smonto ogni trucco
che pare salvi dalla diffidenza,
e inciampo dentro un suggestivo sonno
che sbriciola ogni grumo di insolenza.

Qualcosa anticipa un certo scalpiccio
- ammesso che tu te ne sia accorto -
memore suggeritore un po' ingrigito
che più non lascia impronte.

Ah, se penso che l'ardire ci ha traditi,
come orme di fango sulle scale!

Perché contempli estinte sbavature?
Digiuno è il mio fantasma,
e tu irreale.


DELLA NOTTE IL TORMENTO


Macigni
su notti bianche,
bianche come colombe
col ramo d'ulivo nel becco,
ma non portano pace.

Il tormento dell'anima
impone
quel che il cuore
non può assecondare.

Che il mio grido
ti giunga in silenzio;
accogli l'angoscia
come croce santissima
di mogano antico
sul Golgota al tramonto.

Notti mie,
deserte e illuminate
dalla meditazione e lo sgomento,
come spina trafitta che dirada
al dialogar con Dio.

Il libro è in vendita nelle migliori librerie, sui siti che si occupano di libri
e presso la casa editrice Sigraf (Pescara).



BIOGRAFIA:



Marisa Lascialandà
 Marisa Lascialandà è nata a Petacciato nel 1962 ed è laureata in legge. Ha pubblicato la sua prima raccolta “Gemme di corallo” (edita da NarrativaePoesia) nel settembre del 2010, che è stata esposta al Convegno “Plurilinguismo e mondo del lavoro” all'Università degli Studi di Teramo nel maggio 2011. Ad ottobre 2011 è uscita la sua nuova silloge dal titolo “La danza del rondone” (casa editrice Sigraf) che contiene al suo interno la presentazione dell'autorevole scrittore abruzzese  Licio Di Biase. Lascialandà scrive come autrice su alcuni siti letterari che si occupano di poesia. Vive e lavora a Pescara.












Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com