Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

giovedì 5 gennaio 2012

Intervista al cantautore Alessandro Buonpensiero per Vetrina delle Emozioni


Su consiglio di Gioia Lomasti ho deciso di intervistare il cantautore Alessandro Buonpensiero per Vetrina delle Emozioni.
Max Dakota 


-Quando hai scoperto di avere qualità artistiche?
Ho sempre avuto molta creatività fin da bambino,credo di essermene accorto a 15 anni.

-C'è stato qualche motivo importante che ti ha mosso in questa direzione?
No, nessun motivo importante, avevo solo voglia di scrivere canzoni.

-Secondo te, che significato ha la musica?
Ha tanti significati, tutti legati alle esigenze e necessità dell'uomo, il significato principale è quello di regalare serenità a chi l'ascolta.

-Immaginando di descrivere la tua arte in parole semplici, comprensibili a tutti, come la definiresti?
La voce  della mia anima.

-Qualcuno pensa che fare il mestiere di artista sia una strada da "fannulloni"che non porta a nulla, secondo te? 
Io penso che i fannulloni siano altri, l'artista è un sofferente,stare in una stanza per ore, giorni,mesi e forse anni, a scrivere e suonare ben sapendo che quelle canzoni non saranno mai ascoltate o vendute, credo che questo sia solo un atto eroico e mai pagato, ma comunque lo si fà,è un pò come avere dei fantasmi dentro che vogliono materializzarsi su un foglio di carta per ritornare a vivere.

-Le conoscenze in questo campo sono indispensabili per emergere?
Se la domanda si riferisce alle raccomandazioni come conoscenze, in Italia sono basilari.

-E' cambiato qualcosa nel tuo mondo, interiormente?
E' cambiato molto nel mio modo interiore ed esteriore, alla base di tutto c'è la sofferenza dell'umanità, in modo particolare quella dei bambini che soffrono per fame,malattie, violenze.
Vorrei avere una canzone per ogni loro lacrima e potergliela asciugare.

-Che genere di pubblico ti segue?
Spero che sia un pubblico inteliggente che riesca a vedere dove nessuno và a vedere cosa c'è.
  
-Hai un esempio artistico che apprezzi maggiormente?
Apprezzo tutti quegli artisti che con la loro arte cercano di lenire le sofferenze dell'umanità e sono tanti.


-Faresti della tua arte una professione?
Perchè no!


-Qual è la migliore qualità in un artista?
L'umiltà



Ti ringrazio Alessandro per questa intervista.
A cura di Max Dakota

Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com