Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

sabato 25 febbraio 2012

Intervista alla giovane ed affermata poetessa Virginia Fattori – A cura di Gioia Lomasti per vetrinadelleemozioni.com

Come scrivi le tue opere, su carta o col computer? 
Sempre su carta.
I testi escono di getto o li elabori?
Escono quasi sempre di getto.
A che età' hai cominciato a scrivere?
Ho cominciato a scrivere più o meno a 13 anni.
Qual è la tua atmosfera ideale per la scrittura? 
Spero che siano le mie emozione e il mio essere a trasparire da quello che scrivo, così che possa arrivare agli altri.
In una parola, cos’è per te la scrittura? 
Credo la tristezza e la nostalgia.
Cosa traspare dalle tue poesie? 
Per me è magia.
Perché, secondo te, la poesia ha minor pubblico rispetto alla narrativa, tanto da esser considerata di nicchia? 
Perché la narrativa sicuramente tratta dei temi comuni in parole comuni , per le quali non c'è bisogno ( spesso ) di particolari riflessioni o attenzioni nell'interpretazione che ogni parola può avere, mentre la poesia è riflessione e interpretazione.
A tuo parere, cosa occorre per diventare un bravo scrittore? 
Basta saper conoscere la grammatica, conoscere la vita e se stessi per rendere l’opera un buon manoscritto.
Hai nuovi progetti in cantiere? Puoi svelarci in esclusiva delle news? 
Mi piacerebbe effettivamente pubblicare un libro riguardo la psicologia, con delle interessanti comparazioni tra la psicologia infantile e quella adulta così da relazionarle con la poesia.
Tra poesia e narrativa, cosa scegli e perché? 
Scelgo la poesia perché in una poesia oltre che al concetto base si racchiudono molti più concetti di quanto una persona possa immaginare.
Cosa pensi delle pubblicazioni indipendenti che non fanno capo ovviamente ad una casa editrice ma all'auto pubblicazione? 
Penso che siano una bella scommessa, ma che forse, almeno per gli inizi sia meglio essere "Protetti" da una casa editrice.
Cosa pensi dell’editoria a pagamento? 
Penso che sia un ottima strategia fraudolenta, l'arte non dovrebbe essere a pagamento specialmente per gli artisti che la compongono, ma se per esprimersi è questo che serve, allora bisogna seguire delle regole.
Elencami il/i libri che hai pubblicato con titolo e un aggettivo.
RITRATTO DI UN SOGNO... bhè l'aggettivo è.... felice.

Cosa pensi del mondo virtuale riguardo alla promozione dell'arte? Ritieni che internet sia un buon strumento di visibilità?
Internet è un ottimo strumento, anche se preferisco la promozione su cartaceo, credo che mi soddisferebbe più questo tipo di pubblicità, in quanto sarebbe più rilevante ricevere un apprezzamento su carta.
Hai un sogno nel cassetto?
Si, e il mio sogno se pur può sembrar banale è di essere ricordata nel bene e nel male ma che sia sempre il bene a far parlare più di me.

Ti ringrazio Virginia per questa intervista e per la tua gentilezza. 

Intervista in esclusiva realizzata per vetrinadelleemozioni.com

Solo previa richiesta di autorizzazione per inserimento su altri canali web e cartacei e' necessario obbligatoriamente citarne la fonte .
A cura di Gioia Lomasti

Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com