Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

domenica 23 settembre 2012

Si presentano le Opere di Erika Corvo



BLADO 457 Oltre la barriera del Tempo. 

INFO ORDINI
Un un altro libro riguardante il "Day After"? Un argomento forse abusato nella letteratura di fantascienza, ma se l'argomento è scontato, non è detto che lo sia anche il modo in cui è trattato.
Quando la maestra disse: «Tema: parlami della gita», Dante scrisse "La Divina Commedia" e Kerouac "On the Road" (lungi dal voler paragonare questa storia ai titoli citati).




FRATELLI DELO SPAZIO PROFONDO. 

FONTE ARTICOLO
E' del 1997, il primo di una serie di quattro racconti di pirateria spaziale. Potrebbe essere vagamente paragonabile a Guerre Stellari, ma non gli assomiglia per niente. Dato che non ho mai sopportato la gente che scrive senza sapere quello che dice, per realizzarlo ho dovuto farmi prestare i libri degli amici di mio figlio. Chimica e fisica per le trovate geniali. Le biografie di Cesare, Alessandro il Grande e Annibale per la strategia militare. Piero Angela per la scienza dei viaggi a velocità luce, e vari altri. Mi sono infiltrata in una crew di writers per descrivere i Loonies e il loro gergo.
Nessun altro personaggio mi ha dato soddisfazioni quanto Brian Black.
Non tanto perché scrivere, quando si parla di lui, è veramente divertente, ma perché Brian non è un personaggio di sola azione: ha un cervello, ha un'anima, si pone delle domande e talvolta è tormentato dal dubbio, si mette in gioco, ricomincia tutto daccapo. E come tanti personaggi di carta, ha preso vita. Tant'è che ogni tanto mi racconta qualcos'altro di lui, e ricomincio a scrivere.





Fratelli dello spazio profondo” di Erika Corvo
«Io, lo studente isolato e messo al bando, quello deriso e sbeffeggiato, […] ora avevo centinaia di uomini disposti a farsi ammazzare al comando di un mio schioccar di dita»
INFO ORDINI
Un’avventura che proviene dallo spazio, anni luce lontano dalla nostra galassia. È la storia di un ragazzo che ha cambiato repentinamente il suo destino con accanto l’inseparabile amico Stylo Van Petar. Una sorta di Robin Hood del cosmo, passato da studente reietto, insultato, deriso e picchiato, a pirata spaziale dalla fama controversa, che uccide i corrotti e salva gli schiavi. Quella che solo all’inizio sembra un’avventura didattica sui banchi di scuola, in men che non si dica si trasforma in una guerra stellare. Brian, che era stato formato per combattere i pirati spaziali, finisce per diventare uno dei capi storici della Fratellanza dello Spazio Profondo, tra i più famigerati e pericolosi ricercato in tutta la galassia.
Il pianeta natale di Brian Black, Bagen, è stato devastato dall’uso massivo e indiscriminato di armi chimiche, reso un deserto popolato da uomini ridotti a larve dall’avidità e dalla cupidigia di Lancert, governatore in carica della Federazione Interplanetaria. Brian avrebbe dovuto combattere al fianco di chi aveva reso un inferno il suo pianeta? Proprio non ci stava! La vendetta divenne il suo unico scopo di vita. Arruolatosi nelle fila del Cobra, un altro dei capi storici della pirateria spaziale, dopo pochi anni di militanza si divide da questi mettendosi in proprio, con una nave e un equipaggio suo.
Quattro gli artefici della rovina di Bagen e quattro i potenti da uccidere, primo fra tutti il governatore Federale Lancert. Brian inventa gli espedienti più inconsueti, arrivando a show in diretta tv per incastrare senza possibilità di scampo i suoi nemici.
Duelli, battaglie, lotte e strategie; la scrittrice Erika Corvo descrive in modo minuzioso e dettagliato ogni particolare per entrare nel vivo della scena. Si respira l’atmosfera e si riesce perfino a sentire l’odore di carne bruciata da una spada laser. Le pagine scorrono ininterrottamente, e una volta iniziato, il lettore non riuscirà sicuramente a fermarsi e chiudere il libro, dove il ritmo della narrazione è scandito da diversi punti di vista, ed ogni capitolo dell’avvincente storia è raccontato da un personaggio diverso.
In più, dopo l’azione, non poteva mancare di certo l’aspetto sentimentale. Il pirata-eroe si vedrà coinvolto in una stuzzicante storia d’amore con Juno Lancert, una donna del tutto inconsueta, improbabile e imprevedibile. La storia è da vivere ed assaporare, il finale è tutto da leggere.

Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com