Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

martedì 12 marzo 2013

I Romanzi di Erika Corvo



Sinossi


E’ il secondo racconto della serie Post-atomica che ha avuto inizio con “Blado 457 Oltre la Barriera del Tempo”. Si racconta di un ipotetico futuro, in cui la Terra è stata sconvolta da un conflitto atomico. La razza umana è stata decimata e sono venute a crearsi razze mutanti semiumane, ognuna con caratteristiche differenti. In questo romanzo i protagonisti semiumani sono gli Shakars, i Signori del Buio: spaventose creature carnivore, feroci e crudeli, che si trovano a popolare boschi e foreste, contendendo il territorio agli umani.
Ma siamo sicuri che la razza più feroce non sia ancora quella umana, costantemente avida di profitto ad ogni costo, ipocrita e xenofoba?
Lascio la risposta ai lettori.



Sinossi

E' del 1997, il primo di una serie di quattro racconti di pirateria spaziale. Potrebbe essere vagamente paragonabile a Guerre Stellari, ma non gli assomiglia per niente. Dato che non ho mai sopportato la gente che scrive senza sapere quello che dice, per realizzarlo ho dovuto farmi prestare i libri degli amici di mio figlio. Chimica e fisica per le trovate geniali. Le biografie di Cesare, Alessandro il Grande e Annibale per la strategia militare. Piero Angela per la scienza dei viaggi a velocità luce, e vari altri. Mi sono infiltrata in una crew di writers per descrivere i Loonies e il loro gergo.
Nessun altro personaggio mi ha dato soddisfazioni quanto Brian Black.
Non tanto perché scrivere, quando si parla di lui, è veramente divertente, ma perché Brian non è un personaggio di sola azione: ha un cervello, ha un'anima, si pone delle domande e talvolta è tormentato dal dubbio, si mette in gioco, ricomincia tutto daccapo. E come tanti personaggi di carta, ha preso vita. Tant'è che ogni tanto mi racconta qualcos'altro di lui, e ricomincio a scrivere.


Sinossi

E' il primo di una serie di quattro racconti ambientati in un futuro post atomico. Come ho scritto nella premessa di "Blado 457", se l'argomento è stato utilizzato dagli scrittori di fantascienza fino alla nausea, non è detto che non si possa ancora scrivere qualcosa di valido in proposito, e soprattutto, qualcosa di inconsueto.
I miei personaggi non sono mai i classici "eroi". Sono persone talvolta insicure, che agiscono d'istinto invece che seguendo la logica e il dovere, che hanno dubbi, ripensamenti, e sentimenti contrastanti.
In Blado 457, lui aveva una missione da portare a termine e rischia di mandare tutto in malora per un'azione compiuta d'impulso; lei preferirebbe morire piuttosto che vivere in un futuro che si presenta sotto forma di quello che ha sempre rifiutato. Il tutto è condito da colpi di scena, combattimenti, mostri, invasioni, in un ritmo veloce e coinvolgente.
E poi basta, leggetevelo. Se vi racconto tutto io, che senso ha?


1 commento:

  1. Oggi sono entrato in una gabbia insieme ad una creatura molto pericolosa, poteva uccidermi ma non l'ha fatto. Insieme a lei sono fuggito per il bosco, in mezzo alla neve inseguito da un intero paese armato di forcali e torce, ho conosciuto la sua famiglia, i membri della sua razza... e ho imparato ad amarla, a rispettarla e a condividere con lei i silenzi del bosco ammirando la luna piena, mano nella mano, contro tutto e contro tutti. L'ho vista crescere, l'ho persa e l'ho ritrovata. Ho riso con lei...ho pianto per lei...ho capito tanti miei sbagli, ma sopratutto ho conosciuto l'unica ragione di vita incondizionata, senza colore, razza, lingua o religione... l'amore.
    Per lei, per la vita...ma sopratutto per il libro "Tutti i doni del buio" di Erika Corvo Scrittrice, e solo grazie a lei oggi ho vissuto tutte queste esperienze.
    Ve lo consiglio di cuore...
    Non vedo l'ora di leggere gli altri.

    RispondiElimina

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com