Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

sabato 3 agosto 2013

PRESENTIAMO L'OPERA DI ALESSIO ARGENTINO - LA FEROCE BELLEZZA



INFO ORDINI
LIBRERIAUNIVERSITARIA



poesie di Alessio Argentino

ZONA 2013

pp. 116 
ISBN 978 88 6438 336 1 




Della bellezza possiedo la ferocia,

la sua gemma che all’incauto trafigge e lacera

con la sua punta aguzza,
tutti i sorrisi scuoiati al luccicare della crudeltà
santificata dalla luce,
poi l’anima si poggia sulle ossa arroventandole.




Poema dalla cenere, versi sulla bellezza unica alleata di una vita ormai esanime, una nuova vita si erge sollevandosi attraverso la coltre, risorge lungo un paesaggio circondato da sola cenere, da fantasmi di ricordi passati, da oscuri presagi, principali elementi di un desolato panorama. Dopo che ogni legame col mondo, ogni affetto, dopo che ogni traccia di amore è stata infiammata dal dolore, ecco che una nuova entità viene alla luce, senza più i punti deboli degli affetti, dei legami, servendosi dell’unica arma possibile; “La Bellezza”, che inevitabilmente assume l’impronta della ferocia per divenire e comparire attraverso l’immagine immortale della poesia, negli scenari di un mondo popolato da uomini che non riconosce più.




Alessio Argentino

(Taranto, 1978)



E' nato a Taranto il nell'aprile 1978, vive a Sava (TA). Dopo aver abbandonato gli studi al liceo, si dedica totalmente agli studi di letteratura come autodidatta, iniziando a comporre poesia fin dai primi anni diell’adolescenza. Nell’estate del 2004 collabora con diversi poeti salentini al “Sibilo Lungo”, laboratorio della parola, diretto dal Giovanni Lindo Ferretti, composto per decantare poesia davanti al numeroso pubblico della "Notte della Taranta" di Melpignano, i cui versi verranno poi inseriti nell’antologia intitolata Sibilo Lungo a cura di Mauro Marino (Bign Sur). Nel 2006 si affaccia anche nel mondo del cinema emergente, svolgendo un ruolo da protagonista in un cortometraggio intitolato Closed the Addict per la regia di Orazio Guarino, e nel 2009 con lo stesso regista interpreta un piccolo ruolo nel film Zero. Nell’inverno del 2007 scrive e interpreta insieme all’artista Orodè, una recitazione poetica musicale a due voci, che viene presentata con il nome di Progetto Bruciato al centro culturale Fondo Verri. Il 1 Agosto 2008 partecipa alla manifestazione poetica nell’ambito di “Nocincanta - Sempre nuova è l'alba" a Noci (Ba).

Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com