Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

mercoledì 25 settembre 2013

Antologie Poetiche presenta Tra Sogno e Realtà - Wip Edizioni

FANS PAGE ANTOLOGIE POETICHE

Link di Acquisto
Titolo: Tra Sogno e Realtà
Curato da: A. Lattarulo, G. Lomasti
Editore: WIP Edizioni
Collana: SpazioTempo

Data di Pubblicazione: Agosto 2013 
ISBN-13: 9788884592606    Pagine: 112

Prefazione

Il poeta gioca con il linguaggio, lo modella e lo torce non per fissare una Verità, ma per indicare con i suoi versi alla società, spesso riluttante nel riservargli un ruolo di prestigio, una via d’uscita dal tunnel disseminato di stereotipi omologanti. In questo può scorgersi la sua funzione, latente o manifestamente cosciente, di rivoluzionario gentile. La potenza delle liriche punta a guidare su altri piani la decodificazione del fitto mondo di segni e simboli incuneatosi nelle vite di ciascuno, smascherandone le mistificazioni per aprirsi a una ben più elevata ecologia della comunicazione. La poesia è il momento cruciale in cui si manifesta una radicale innovazione nella struttura del discorso e la parola da essa veicolata accompagna in modo enigmatico i mutamenti. Tale operazione di ri-costruzione incessante del mondo non è condotta delimitando quasi militarmente una “zona rossa” di inaccessibilità alla comunità, ma ricercando piuttosto una “zona franca”, un’oasi di pace avulsa dal tramestio fine a sé stesso, nella quale decontaminarsi dalla sovrapposizione caotica di suoni, immagini, colori, ritornando nell’agone quotidiano con un nuovo dizionario in grado di connettere in maniera inaudita il pensato e il vissuto. Verseggiare, in fondo, è la frontiera estrema di una resistenza tutta umana – anche laddove la poesia non abbia una cifra “civile” e punti all’intimismo – al dominio di un lessico ormai sostanzialmente depauperato e autogenerato dalla Tecnica. Indubbiamente si evidenzia una sproporzione tra i mezzi a disposizione e la capillarità narcotizzante dei codici impostici attraverso mass media pervasivi. Ma, come suggerisce il titolo della raccolta, frutto di una scelta collettiva degli autori, è appunto in quel limbo indefinito tra “sogno e realtà” che il poeta incarna l’essenza profonda della propria missione. 

Cercando quasi uno stato sospeso di coscienza che gli offra un angolo prospettico alternativo alle inquadrature standardizzate della peggiore produzione televisiva. Per accorgersi, come in Celestina Carofiglio (I segreti di Berat), che la narrazione occidentale del progresso e delle sue crisi risente di un etnocentrismo culturale incapace persino di proiettarsi al di là dell’Adriatico. Non perché debba esserci un termine di paragone istituito coattivamente con i luoghi dell’anima (per esempio la Brianza di Gherbi), bensì in virtù dell’esigenza pressante di un dialogo, come quello intessuto da Imma Melcarne con l’artista a lungo negato in sé, che riunisca l’uomo-parte-del-creato al cospetto di emozioni che ne scolpiscono rapporti variamente graduati con la flora e la fauna (vedi, per esempio, Riflessioni di un cane riguardo al suo artista di Ida Paola Notarnicola), costringendolo a farsi osservare e giudicare, senza pretendere di esibire un’indiscussa primazia. Mutando le parole e scalfendo l’immaginario sociale oggi ancora dominante, sarà possibile incamminarsi per i meandri del proprio cuore, come suggerisce Antonio Pittau (Alla luce del faro), riscoprendo l’autentica e più pura bellezza dell’amare, anche quando la dolcezza abbia un calore “infernale” (La tua dolcezza infernale di Kristina Blushi). Perché, in fondo, come rimarca Francesca Vadalà (Sogno), la Vita autentica fluisce nel crogiolarsi lieti, magari sull’altalena dondolante di Letizia Cobaltini (L’altalena), tra giorno e notte, sole e luna, contemplando quel silenzio evocativo della dimensione onirica troppo spesso espulso dalla nostra timidezza nel ripensare la logica dell’essere.
A cura di Alessandro Lattarulo

2013 TRA SOGNO E REALTA' - Di : kristina Blushi - Celestina Carofiglio - Letizia Cobaltini - Stefano Gherbi - Imma Melcarne - Ida Paola Notarnicola - Antonio Pittau - Francesca Vadalà © Autori: AA. VV. - © Editore: WIP EDIZIONI - © Collana: SpazioTempo - © Curatori D’Opera: Alessandro Lattarulo & Gioia Lomasti - © Didascalia Locandina: Francesco Arena - © Original Cover Image: Wip Edizioni © Editing Images di locandina: Francesco Arena

Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com