Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

lunedì 16 marzo 2015

Ti amo anima mia. Una storia di violenza - Najaa

Ti amo anima mia.
Una storia di violenza - Najaa - Edizioni Psiconline nella collana A tu per tu.

Da pochi mesi è in libreria un nuovo volume della collana “A Tu per Tu” di Edizioni Psiconline dal titolo “Ti amo anima mia” Una storia di violenza, di Najaa.
Il romanzo autobiografico, è la storia di un amore finito male, di un amore malato, quello di Najaa e Sajmir.


“Ciao a tutti, mi chiamo Najaa e quella che segue è la mia storia.
Sono una ragazza che ha subito violenza, prima psicologica e poi fisica, a seguito di un tormentato amore. Ma sono anche cuore, anima, polmoni.”

Così, l’autrice esordisce nella prefazione di ” Ti amo anima mia” - Edizioni Psiconline, e queste brevi frasi concentrano tutta la drammaticità della sua storia.

Una storia d’ amore finita male, tra un ragazzo e una ragazza.
Dall’ incontro di Najaa con Sajmir, che sembra essere l’uomo più importante della sua vita, all’ innamoramento più assoluto, al matrimonio e ai successivi problemi di gelosie e convivenza.

Una lotta estrema tra amore e violenza, fino al momento della verità, quando Najaa apre gli occhi e si accorge della realtà.
Da questo momento inizia la storia fatta di violenza che prosegue con la rottura del rapporto, la persecuzione dell’ uomo nei confronti di lei e la definitiva separazione legale.

Un romanzo che non può lasciare indifferenti, un amore, una passione che presto svela le sue vere sembianze: un amore che si trasforma in disprezzo, una passione che si trasforma in violenza, una storia che colpisce come un pugno nello stomaco, un incubo dal quale ci si vorrebbe svegliare, una storia di sofferenze, di delusioni ma anche di riscatto.

La storia di Najaa è una storia come ce ne sono tante. Troppe ancora. La sua storia racconta la violenza vissuta e subìta principalmente tra le mura domestiche, ma non solo. Parla anche di amore, un forte amore, che le ha rapito l'anima, trascinandola nel suo potente vortice.
Scrivere questo libro ha significato molto per lei. Le ha dato modo di esorcizzare le sue paure e il suo dolore, cercando di allontanarli sempre un po' di più, pagina dopo pagina.
Aver avuto la possibilità di pubblicarlo gli dà sicuramente un valore aggiunto perché pensa che certe storie vadano raccontate piuttosto che taciute.

Spera con questo scritto di arrivare ai vostri cuori, ai vostri timori, al vostro intimo e di trasmettervi un pensiero buono, perché anche dietro a certi malcapitati eventi si può trovare la nostra forza, quella che magari non pensavamo nemmeno di avere.


Una storia di amore e di violenza. Una storia d’amore finita male, tra un ragazzo e una ragazza. Dall'incontro di Najaa con Sajmir, che sembra essere l’uomo più importante della sua vita, all'innamoramento più assoluto, al matrimonio, alla quotidianità e ai successivi problemi di gelosie e convivenza. Una lotta estrema tra amore e violenza, con tutte le contraddizioni che esse comportano, fino al momento della verità, quando Najaa apre gli occhi e si accorge della realtà, lui ha un’altra vita e un’altra moglie. Da questo momento inizia la storia fatta di violenza che prosegue con la reale rottura del rapporto, la persecuzione dell’uomo nei confronti di lei, fino alla separazione legale. “Guarderò spesso il Sole proprio come facevo da piccola. Capirò che il senso della vita è semplicemente viverla. Capirò che è meglio aspettare invece di correre, perché spesso si trova molto di più nell'attesa che nella continua ricerca. Scriverò la parola FINE e mi sentirò assolta.”

Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com