Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

lunedì 18 maggio 2015

Vetrina delle emozioni presenta il Romanzo Ricordi in Movimento di Barbara Panetta

Ricordi in Movimento
ISBN: 978-88-99121-73-0 

Disponibile anche in eBook

Sinossi


Ricordi  in movimento e' un romanzo breve dove l'interpretazione dell'amore viene vista come un morboso desiderio di rincorsa dell’oggetto amato. Carolina e' alla ricerca di una passione perpetua e inesistente vissuta pazzamente nell'insoddisfazione del quotidiano, in cui l'amicizia con Veronica, sua confidente muta nel corso degli anni fino a rivelarsi un tradimento. Carolina esprime la sua follia d'amore per l'amico Giacob, il quale corrisponde la sua passione amorosa frenata dalla realtà stabile di Carolina incastrata in un matrimonio con tre figli, tra cui la sua preferita è la più piccola Lucia e con la quale spesso colloquia perdendosi in voli pindarici legati allo stesso Giacob e a un tanghero irresistibile, Ramon. Carolina si imbatte anche in Emma, una ragazza paralizzata a causa di un incidente in mare, che la riporta alla realtà e le fa capire che forse la sofferenza amorosa è in parte effimera e superficiale. In uno  scenario variabile Carolina agisce immatura e insoddisfatta e sfiduciosamente tradita dal cuore e dai rapporti umani che costantemente turbano la quiete della fiducia e della Lealtà. Carolina, in realtà, combatte contro la monotonia e la routine quotidiana, creando situazioni nuove sempre più eccitanti  per tenere viva la sua passione: il ballo e il movimento. L'amore, il tradimento, la passione e il coraggio sono temi costantemente trattati  nel romanzo tramite l'incontro con personaggi che compaiono come delle identita'simboliche e che hanno ognuno una storia a se connessa con Carolina. La passione amorosa tra Carolina e Giacob, l'amicizia tra la protagonista e Veronica e anche altri incontri sono descritti in lettere e poesie che rappresentano ventate di freschezza emotive. Il coraggio di azioni imprevedibili è un elemento costante. La storia si conclude con la scrittrice del libro che ha narrato le vicende di Carolina. Beatrice, questo il suo nome, intende dedicare una metaromanzo a Giacob, prima preso a modello della sua storia raccontata, ma poi amato veramente da lei e di cui lei scrive con malinconia e nostalgia, essendo dovuta tornare alla sua vita di donna sposata.

domenica 3 maggio 2015

Vetrina delle Emozioni presenta Protagonista:altro che favola! di Angela Barbieri

INFO ORDINI
BLOG
FAN PAGE
TitoloProtagonista. Altro che favola!
AutoreBarbieri Angela
Dati2014, brossura
EditoreMohicani Edizioni  (collana Narrativa)

SINOSSI

Talia, la protagonista, è una ragazza di ventisei anni, “sull’orlo del successo”, come ama definirsi, che cerca affannosamente l’amore, ma lo fa con sarcasmo, tentando di non prendersi mai troppo sul serio.
Talia ha la fama di essere una mangiatrice di uomini, perché, dopo una precocissima, ma non meno dolorosa, delusione d’amore (ai tempi dell’asilo), ha deciso di “usare” gli uomini, battendoli sul tempo, prima che questi s’apprestino ad usare lei. Eppure, nonostante il voluto cinismo, al quale forse nemmeno la ragazza crede ciecamente, Talia cerca l’uomo dei sogni, il principe azzurro che sappia avvolgerla nell’ampio abbraccio del suo rinomato mantello. Ma gli uomini, si sa, sono degli eterni Peter Pan, come l’ autrice sottolinea, e sono maestri nel rifilare delusioni e stroncare aspettative. Talia sperimenta la frustrazione di un incontro amoroso che non è sfociato, come lei sperava, in una storia vera e seria e allora, ad un certo punto, lo scoramento ha la meglio sulla voglia di reagire.
Assai azzeccato e brillante è il dialogo, frequente, della protagonista con i propri neuroni, raffigurazione della doppia voce della coscienza di Talia, quella “buona” che le suggerisce di essere “seria” e di pensare ad un uomo alla volta e quella “cattiva” che, al contrario, la incita a perpetuare l’atteggiamento della fredda doppiogiochista, anche dinanzi a quello che potrebbe diventare, chissà, l’uomo giusto.
Suddiviso in dieci capitoli, “Protagonista: altro che favola!” descrive in tono ironico e gioviale il rapporto tra uomo e donna, analizzandone retrospettive e stati d’animo.

venerdì 1 maggio 2015

Vetrina delle Emozioni presenta "La metà del gigante" di Gianfranco Cambosu

Gianfranco Cambosu
La metà del gigante

(distribuzione Messaggerie Libri)
Sinossi
Nella Sassari degli anni Novanta il trentenne Pietro Aglientu, bibliotecario e aspirante scrittore, frequenta il corso di scrittura di Riccardo R. Golia, suo futuro editore, che però tiene i contatti con lui solo tramite lettere scritte a mano con una calligrafia impeccabile, non apparendo mai. Lisa e Barbara, collaboratrici dell'editore (due tipe un po’ fuori dalle righe), chiedono a Pietro di ripercorrere attraverso le sue storie il proprio passato. Un semplice esercizio scrittorio diventerà così un esercizio di vita, l'esplorazione del suo mondo, a partire da quello oscuro dell'infanzia. Comincerà a ricostruirlo attraverso lettere e fotografie, alcune delle quali inquadrano una popolare festa sassarese, la Faradda. In mezzo alla folla di tanti anni prima scorge un misterioso individuo che ha una familiarità intraducibile. Passato e presente finiranno per incrociarsi tra storie di sesso e tradimenti. Gina, giovane e tormentata amante del padre, fornirà un primo indizio a Pietro a proposito della sua vera identità. E poi Ornella, l'anziana postina, che in un modo alquanto singolare lo indurrà ad andare avanti.
A Napoli, in mezzo all'umanità derelitta dei Quartieri Spagnoli, il suo viaggio arriverà al capolinea. Sarà qui, in uno squallido albergo, che avverrà l'incontro unico, rivelatore e sconvolgente con Golia. A quel punto anche i nomi acquisteranno un significato.

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com