Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

lunedì 15 giugno 2015

Vetrina delle Emozioni presenta l'Opera poetica - Come bere un bicchier d'acqua: istruzioni di Marilina Ciociola

FAN PAGE
CANALE EDITORIALE
IBS
AMAZON
EBOOK


Marilina Ciociola, nasce a Manfredonia nel febbraio del 1985. Il desiderio della scrittura viene concretizzato dal tentativo di aprire un varco nel suo quotidiano, uno sguardo nuovo e personale senza la pretesa di considerarlo migliore. 

Se avessi voluto pensare troppo a quello che scrivevo, non l’avrei scritto.
Così come non avrei scritto se avessi dovuto dare troppe spiegazioni a riguardo. Sarebbe stato meglio non farlo. Ho scelto di usare un linguaggio che seguisse molto le immagini e che potesse dare un aspetto inedito e quasi impalpabile alle parole, un’aderenza al limite della logicità ma che si pone al centro della ricerca. Dare insomma quella stessa vitalità, energia ed evanescenza da cui scaturisce l’idea e l’input alla scrittura. E’ un libro nato poco a poco, che a me piace molto; tutto mi piace, soprattutto la sua continua tendenza ad andare oltre l’immediata percezione per poi coglierla e porla al centro, come punto focale e di arrivo.
Chi l’ha letto ( tra cui amici e parenti ) dice che mi somiglia, che è ironico, dissacrante e a volte spietato, apre una prospettiva diversa, altalenante, in bilico tra la realtà e quella che dovrebbe essere. Spero sia così. Io direi ’toglie il sacchetto di plastica che inevitabilmente c’è in torno agli spazi, ai desideri, imbarazzi’ o per lo meno il tentativo è stato fatto. Forse per questo la forma è quella della poesia che dà un taglio netto al divagare, al girarci intorno senza mai sacrificare la bellezza della sostanza e della frivolezza.
Un pasticcio in cui ho cercato di dare il giusto peso ad ogni ingrediente spacciandolo per un colpo di genio.
Un’alchimia a cui ho tolto tutto quello che poteva dargli l’aspetto di prodotto di alta pasticceria.
Vuol essere un continuo disarmo, un continuo spiazzamento; quello che non ti aspetti.
L’incontro dietro l’angolo, lo sbatterci contro e decidere di guardarlo negli occhi o lasciarlo andare indifferente.
Zero aspettative, solo quello che c’è... elevato a possibilità. (sinossi)


'La scintilla di un rosa confetto mal digerito, il vizio eterno, la proposta del singolo individuo promosso alla sua perversa esistenza, il barlume divino, il procace seno, un batter di ciglia, piedi da riscaldare, fumo rimosso da polmoni di cemento, sonno rigeneratore, anni di intrecci, popoli alla deriva.' (stralcio)

Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com