Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

sabato 18 febbraio 2017

Ishtar - Opera letteraria di Luca Foglia Leveque

INFO ORDINI
IBS
AMAZON
Ishtar, uomo e strega. L’alchimista del futuro.

Chi è Ishtar? Probabilmente un uomo come tanti, un uomo con il nome di una dea, un essere del futuro. Ha in sé il principio maschile e femminile, ha in sé la forza per sviluppare qualcosa di nuovo: una coscienza pari a quella di una divinità. Il personaggio, un contadino romantico, forte e sognatore, vive felicemente la sua esistenza assieme al compagno, Sargon. Entrambi amano occuparsi della loro fattoria, dei campi, degli animali, della Terra. Ishtar ricorda, con vivacità e curiosità, le sue visioni notturne, i suoi sogni. Ed è proprio grazie ad un sogno che inizia a domandarsi molte cose... La mia anima c’è sempre stata? IO sono anima? In poche immagini oniriche vede la sua essenza prendere la forma di una grande sfera, di un bel verde smeraldo... Tutto qui? No! Ishtar prende e parte, seguito dal suo amato Sargon, vuole risposte. Vuole incontrare, addirittura, la Madre di tutte le Madri... Solo Lei potrà dargli una risposta, unica e certa. L’ambientazione, bucolica e sognante, non fa parte di questo mondo e tutto è sospeso in un affresco pronto a diventare nitido. Parola dopo parola.
Il libro è stato scritto una decina di anni fa, dopo un sogno dell’autore. Cosa c’era in questo sogno? Esattamente ciò che Ishtar riporta stupito, con un breve racconto, ad alcuni dei suoi amici. Quello di Ishtar è un mondo di speranza e crescita, è la storia di un’anima consapevole, di un alchimista che non si dà nomi. Ad Ishtar interessa solo sapere, conoscere, condividere, essere sereno, essere amore. Essere se stesso. Il suo è un mondo di fantasia, frutto di un sogno nel sogno. È un futuro destinato ad essere il presente di ogni anima consapevole.


SINOSSI

Ishtar è tante cose: semplice contadino, sognatore, strega, parte della terra, compagno, lupo... La sua esistenza, modesta, passata tra i verdi campi di una fattoria viene scossa da una visione notturna. Cosa c'è dopo la vita? Ishtar vede ciò che avviene dopo la morte fisica e si interroga. È stato solo un sogno? Oppure ciò che ha visto è "reale"? E così, in preda ad una curiosità vitale, parte assieme al suo sposo alla ricerca di un'entità divina, in grado di dissolvere ogni dubbio... Ishtar, munito solo di indizi avuti in sogno, intraprende un viaggio che cambierà per sempre la sua vita. E niente sarà più come prima.

Nessun commento:

Posta un commento

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com