Visualizzazioni totali

CERCA NEL BLOG


FANS PAGE FACEBOOK

FANS PAGE FACEBOOK


GIOIA LOMASTI FANPAGE

giovedì 29 novembre 2012

Vetrina delle Emozioni presenta la scrittrice Giorgia Catalano con l’opera prima UN PASSAGGIO VERSO LE EMOZIONI, edita da Photocity Edizioni, opera curata e diretta da Emanuele Marcuccio





È uscito il quinto libro di poesie a mia cura e il primo da me diretto, ringrazio l'amica poetessa Gioia Lomasti, co-curatrice dell’opera, l’amico scrittore Francesco Arena per la realizzazione della copertina e la casa editrice:
Catalano, Giorgia, Un passaggio verso le emozioni, Photocity Edizioni, Pozzuoli (NA), 2012, pp. 63.
ISBN: 978-88-6682-321-6.


PREFAZIONE


GIORGIA CATALANO
Giorgia Catalano, che ha già pubblicato sue poesie in antologie di autori vari, esordisce in questa silloge, con la sua opera prima, dal titolo Un Passaggio verso le Emozioni.
Sperimenta la scrittura in versi fin dall’adolescenza ma, solo dal 2010, ormai in età matura, riesce a dedicarsi, con l’attenzione che merita, a una forma di scrittura così profonda e delicata; significativamente, le poesie qui raccolte, sono state scelte tra quelle scritte negli ultimi anni, precisamente dal 2010 al 2012. Quasi a voler sottolineare che quelle scritte precedentemente erano soltanto degli esercizi preparatori, un lungo periodo di apprendistato.
La prima impressione che ho avuto, dopo la lettura di queste liriche, è stata quella di una carezza gentile agli occhi e al cuore del lettore, proprio perché una poesia bisogna soprattutto ascoltarla nel profondo e nel silenzio del proprio cuore; anzi, bisogna rileggerla, per assaporarne nuove sfumature e interpretazioni a ogni rilettura.

martedì 27 novembre 2012

LA LINFA NELLE VENE di Tiziano Fratus

ALBEROGRAFIE A NORD-OVEST LUNGO GLI ITIBERARI DEI GRANDI ALBERI 
di Tiziano Fratus Nerosubianco, 
Cuneo 500 pp, 
Collana Saggistica, 
Storia e Territorio 
Isbn 9788898007035 


«Assomiglia alla mano di un gigante che si è adagiata sul fondo del pianeta alla fine dell’età del ferro.» «E’ un albero muto, completamente cavo, abbellito in un’aiuola come una di quelle vecchie sciantose del cinema a cui si fa la permanente e si mettono indosso abiti nuovi, un profumo appena percettibile di fiori freschi, il trucco leggero.» «Quando incontro un uomo o una donna in un bosco a malapena ci si saluta. Mi chiedo che cosa ci sia di simile fra di noi. Non l’ho mai compreso, ma di certo posso dire che nel tempo ho scoperto di avere più in comune con le persone che non conosco che con le persone che conosco.» 

giovedì 22 novembre 2012

Natalia Di Bartolo su Pensieri minimi e massime‏ di Emanuele Marcuccio

INFO ORDINI

Photocity Edizioni, Pozzuoli (Na), 2012, pp. 47
ISBN: 978-88-6682-240-0



Genere: Saggistica/Aforismi
Prefazione, a cura di Luciano Domenighini
Postfazione, a cura di Lorenzo Spurio
Curatrice d’opera: Gioia Lomasti
Cover: Francesco Arena




Recensione a cura di Natalia Di Bartolo



Leggere un libro è sempre opera di scoperta e d’indagine, non solo nei confronti dei contenuti espressi dall’autore, ma anche nei confronti di se stessi.
Di fronte alla raccolta Pensieri minimi e massime (Photocity Edizioni, 2012), di Emanuele Marcuccio, poeta palermitano, classe 1974, è consigliabile avere avuto un approccio non solo con la sua prima silloge poetica Per una strada (SBC Edizioni, 2009), che cronologicamente la precede, ma possibilmente anche con i suoi “documenti biografici” personali, quelli che l’autore denomina “cronologia bio-bibliografica”.
LOCANDINE D'AUTORE
Tale denominazione dimostra a chi si accosti successivamente alla lettura del suo secondo libro, come nell’opera letteraria in questione ci si trovi davanti comunque ad una sorta di agenda-diario, in cui la vita e lo scrivere si fondono e si integrano inscindibilmente ed il cui archetipo è plausibile che sia stato generato (piace immaginarne il seguito scritto a mano ancora oggi), nei tempi della prima adolescenza, giorno per giorno, avvenimento per avvenimento. Ogni più piccolo dato “cronologico bio-bibliografico”, infatti, è stato ed è ancora oggi curato e “repertato” privatamente dall’autore con la certosina pazienza dettata dalla costanza e dal perseguire coscienziosamente lo scrivere, che egli ha ritenuto essere la propria strada e che adesso si è concretizzato anche in questa seconda pubblicazione, corredata da una personale “Introduzione alla Poesia” a cura dell’autore stesso.

mercoledì 21 novembre 2012

LA RIVA IN MEZZO AL MARE DI MONICA FANTACI Comunicato Stampa


«La poesia non è una serie di versi messi su carta dal nulla, ma è la consapevolezza che esisti, che hai fatto qualcosa per la tua vita e nella tua vita, un’incisione che rimarrà indelebile nei cuori, nelle menti della gente, perché tutti siamo una catena fatta di condivisione, di lotta, di apertura verso sé, verso gli altri» osserva Monica Fantaci nella nota a margine del suo primo libro.
La poetessa di origini palermitane con La riva in mezzo al mare ha deciso di venire allo scoperto, sebbene abbia già pubblicato negli ultimi anni varie sue creazioni sul suo spazio internet, Blog Intingendo d’Inchiostro.
E’ un’opera autentica, ricca di colori e profumi con la quale la poetessa ci farà conoscere il suo mondo fatto immancabilmente di poesia e di musica. E sono proprio i versi e le note musicali a creare l’impalcatura di questa silloge con la quale la poetessa celebra la Vita e la Natura.

mercoledì 14 novembre 2012

E-learning. Nasce un nuovo modo di imparare e insegnare.

Molti di voi si domanderanno che senso abbia creare un forum nell'era di Facebook o di Twitter. Il forum E-learning nasce da una mia idea di portare l'insegnamento e l'apprendimento su altri livelli. L'e-learning o web learning si è sviluppato da un po' di tempo a questa parte negli ambienti universitari, favorendo l'interazione tra studenti e docenti, studiando comodamente da casa. Partendo da questa idea, ho voluto sviluppare un semplice forum che avesse come principio l'interazione tra i membri, ma che si sviluppasse in modo da favorire la crescita personale, un forum che fornisse la possibilità di insegnare e di imparare, un forum gestito dalla comunità e dove ognuno potesse curare il proprio orticello nei modi e nei tempi a costui/costei più consoni. Ho quindi deciso di creare un ambiente che favorisse la promozione degli autori, degli artisti, dei grafici, dei web designer, degli inventori e di chiunque abbia un'idea da proporre, come pure un ambiente dove fosse possibile proporre un corso online o dove scegliere cosa e come imparare. Un forum multitask che non si ponesse limite alcuno. Se siete in grado di insegnare, se avete bisogno di un ambiente dove poterlo fare, gratuitamente o facendovi pagare, questo è il posto giusto per voi. Se volete imparare, troverete idee innovative che terranno in moto il vostro cervello.
Così è nato E-learning, forum dall'interfaccia semplice e alla portata di tutti, il cui unico limite è la vostra fantasia. Proponeteci le vostre idee per svilupparlo al meglio e ingrandire questa neonata community!

Il link al forum

Vi aspetto!

Di Marco Nuzzo

domenica 11 novembre 2012

Iridescenze dal profondo blu Mostra dell’artista palermitano Alberto Anello a cura di Eleonora Saitta






Data: Sabato 01.12.2012
Ore: 17:00
Città: Palermo
Luogo della mostra: Via Maqueda, Palazzo Sant'Elia


Basate sulla bellezza multiforme e sfaccettata della natura, le installazioni di Alberto Anello affrontano una rilettura del mito della creazione assemblando conchiglie, vetri, pietre preziose, partendo dall'osservazione del mondo animale e vegetale.
Le opere, interamente rivestite di frammenti iridescenti, sono quindi in grado di riflettere la luce in ogni direzione possibile, piccoli cristalli che si moltiplicano a seconda delle particolari condizioni luminose.
Attraverso i sogni ed i desideri nascosti che ci appartengono, l’artista, ci guida alla scoperta della nostra immaginazione e fantasia.

venerdì 9 novembre 2012

Preso nella rete di Chiara Santoianni - Recensione a cura di Lorenzo Spurio


Preso nella rete
di Chiara Santoianni
Sesat Edizioni, 2012
ISBN: 978-88-97822-08-0
ISBN e-book: 978-88-97822-09-7
Pagine: 94


Recensione a cura di Lorenzo Spurio


Questo libro di Chiara Santoianni è una facile lettura da fare in poche ore, piacevole. Un testo principalmente diretto a un pubblico giovane; ce ne rendiamo conto dalle prime pagine con le quali entriamo direttamente nel “diario di Matteo”, una narrazione diaristica fatta di annotazioni come un muro bianco pieno di post-it. E’ il racconto di Matteo a cui viene regalato un computer che subito si tramuta in un amico molto importante per lui in virtù della varietà delle operazioni che con esso possono essere fatte: chattare, giocare, scaricare musica e tanto altro. Niente di strano, una storia completamente realistica se teniamo in considerazione quanto il pc, i videogiochi e la televisione, occupino il tempo di giovanissimi, spesso addirittura con effetti deleteri. Ma non è propriamente questo il messaggio che Chiara Santoianni vuol mandare, perché questo libro in fondo è una favola contemporanea, un racconto che, però, fa riflettere.

martedì 6 novembre 2012

“Munnu crudili - Mondo crudele” di e a cura di Emanuele Marcuccio


“Munnu crudili - Mondo crudele”
di e a cura di Emanuele Marcuccio

In-peril-the-harbour-flare-1879



MUNNU CRUDILI [1]
(poesia in lingua siciliana[2] di Emanuele Marcuccio)

maestro ed esperto cultore
della lingua poetica siciliana


Arrusbigghiati munnu,
arrusbigghiati ventu;
lu ventu si scatina,
lu ventu è tirannu
e dintr’i casi trasi.
Lu munnu è crudili
lu munnu è malignu
e scampu nun lassa:
purtusu ppi ricoviru
d’a povira genti.

(13/11/2010)






Quel vento è metafora della crudeltà del mondo, delle crudeltà dei malvagi; il distico anaforico con i due imperativi iniziali vogliono essere un’esortazione, un avvertimento ad agire diversamente.
È proprio la malvagità, la tracotanza di una minoranza di uomini a rendere crudele il mondo, già Dante lo aveva rilevato nella sua Commedia, con quel famoso verso in sineddoche “L'aiuola che ci fa tanto feroci” (Paradiso XXII, v. 151). E sempre Dante, nel suo De vulgari eloquentia, ha trattato dell’importanza linguistica del siciliano.[3]
Di seguito, per i non siciliani, la traduzione in italiano.

II° CONCORSO DI POESIA PUBBLICA ASSISTENZA CITTA’ DI RAVENNA “Solidarietà” Insieme si può


REGOLAMENTO




I partecipanti dovranno inviare non più di tre poesie inedite in lingua o in dialetto romagnolo, preferibilmente non iscritte ad altri concorsi
aventi come tema
“Solidarietà Insieme si può”
entro
IL 17 NOVEMBRE 2012 (farà fede la data di ricezione della e-mail) A: info@pubblicaassistenza.ra.it, dario.bartoletti@alice.it con l’indicazione:
“2° Concorso di Poesia Pubblica Assistenza”

lunedì 5 novembre 2012

I VOLTI DELL'OSSESSIONE - TRAILER




Uno stimato psichiatra durante studi approfonditi incontra per la prima volta la depressione (la malattia mentale) seguita da alcune ossessioni ad essa legate. Tramite diversi viaggi onirici inizierà a confondere sogni e realtà. 


Cortometraggio Modenese diretto da: Nocola Tassi 
Soggetto di: Alessia Marani (Almax) - Nicola Tassi - Andrea Vaccari
Con: Andrea Vaccari - Alessia Marani - Cecilia Vecchi - Fabrizio Bonucchi - Christian Marani - Diego Zanasi - Fabio Guerzoni - Valentina Poppi

DAS MODELL - L'ESISTENZA




Primo singolo estratto dall'ep DAS MODELL (Zeta Factory 2012)

dasmodellband@gmail.com

Zetafactory
info@zetafactory.com

estratto dalla biografia:

"...la registrazione dell'ep viene bruscamente interrotta dal sisma che ha colpito l'emilia nel maggio 2012. i das modell, avendo vissuto sulla propria pelle la tragedia, decidono di omaggiare la propria terra con il videoclip "l'esistenza", primo singolo estratto..."

un piccolo, piccolissimo omaggio alla gente della nostra terra...

SPICCHI DI CUORE...Ovvero l’Amore ai tempi di Internet dell'Autrice Daniela Quadri






Camille, Linda, Erika, Ludo, Alex, Sandra, Antonella, Frida e Guenda; nove amiche, nove donne in carriera arrivate ai fatidici 40 anni e dintorni, carine e intraprendenti il giusto, che per gioco decidono di entrare a far parte dell’esercito di oltre 3 milioni di single italiani che hanno scelto le chats per adulti per incontrare l’altro sesso e che si lanciano una sfida: chi di loro incontrerà per prima l’uomo giusto entro un anno.
Ma quando il dado dell’amore è lanciato chi può prevedere quali saranno le conseguenze ?
Ciascuna di loro vivrà una storia diversa, dolce, appassionata, travolgente e sorprendente, ma tutte ne usciranno con un’unica certezza: la loro vita non potrà più essere come prima.
Storie di una generazione di donne: le quarantenni dei nostri giorni, donne che sanno gestire il successo professionale, ma che vivono anche un disagio affettivo, che le spinge ad inseguire il loro desiderio d’amore a tutti i costi come fragili adolescenti.

domenica 4 novembre 2012

Concerto di Solidarietà - Le Quattro Chitarre

Concerto di Solidarietà - Le Quattro Chitarre - A FAVORE DELLE ASSOCIAZIONI GIGI GHIROTTI, AISLA, L'ABBRACCIO DI DON ORIONE


Flyte e Tallis Ritorno a Brideshead ed Espiazione - una analisi ravvicinata di due grandi romanzi della letteratura inglese




Ritorno a Brideshead ed Espiazione, una analisi ravvicinata di due grandi romanzi della letteratura inglese
prefazione di Marzia Carocci
Photocity Edizioni, Pozzuoli (Na), 2012
ISBN: 978-88-6682-300-1
Numero di pagine: 143

La descrizione e l’analisi di due testi della letteratura inglese Espiazione e Ritorno a Brideshead trovano in questo saggio terreno fertile per una interessante e accurata disamina in cui l’autore entra con maestria all’interno del gioco letterario, creando una rete di rimandi letterari e una sapiente precisione storica in cui i romanzi trovano la loro collocazione. Il titolo del saggio fa riferimento allo status sociale agiato delle famiglie, attraverso il nome delle loro tenute signorili.

venerdì 2 novembre 2012

INTERVENTO DI ALESSANDRO D’ANGELO SULLA POETICA DI GIOIA LOMASTI – DOLCE AL SOFFIO DI DE ANDRE’ incluso nella RIEDIZIONE OTTOBRE 2012


“La Femina Faber del XX Secolo”A cura di Alessandro D’Angelo
DIRITTI IMMAGINI LINOLEOGRAFICHE
STEPHEN ALCORN
©2012 THE ALCORN STUDIO GALLERY
 www.alcorngallery.com


Gioia Lomasti è riuscita a modellare i pensieri di De André concretizzando un grande sogno nel cassetto con questo ammirato contributo. La dimensione poetica di Gioia Lomasti, pur inserita in un modulo d’espressione decisamente moderno, è senza dubbio originale in quanto presenta una sorta di classicismo originato dal tipo di metrica usata. È questo, infatti, uno dei motivi che attraggono il lettore verso le pulsanti sillogi cariche di vita, di energia e di luce scritte dall’attiva poetessa alla quale oserei dare l’attributo di “Femina Faber”. Questo è uno degli svariati motivi che attraggono il lettore verso le pulsanti sillogi cariche, vale la pena ripeterlo, di vita, di energia e di luce scritte dalla iperattiva poetessa. L’autrice, infatti, proprio perché immersa nel sociale, lavora alacremente per portare alla luce il “Sapere” celato: quella conoscenza che silenziosa nascostamente risplende e “Grida sotto la cenere”. 


È un arduo compito che la giovane scrittrice ha intrapreso sin da giovanissima e che continua a portare avanti con molto coraggio, forza ed impegno socio-culturale attraverso molte opere letterarie e non solo per la sua promozione personale, ma per dare visibilità a molti autori emergenti tramite i suoi numerosi canali web con il consolidarsi di vetrinadelleemozioni.com che rappresenta tramite sito e blog moltissime forme d’arte tra le quali la poesia da lei fortemente amata.

Scrivere non è solo manifestare la propria persona, ma soprattutto la propria sensibilità, il proprio essere, la poesia altresì porta alla luce un messaggio spesso incompreso dall’uomo che corre dietro un incognito futuro, non soffermandosi sulle emozioni che essa sa donare.

Non siamo una testata giornalistica. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. L’amministratore del blog declina ogni responsabilità per gli articoli proposti da altri autori o per i commenti aggiunti agli articoli stessi. Eventuali contenuti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze, o in violazione delle leggi sulla privacy, non sono da attribuirsi all’amministratore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Qualora fossero presenti contenuti che ricadono nei casi descritti lo si comunichi all'amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.

info@vetrinadelleemozioni.com